domenica 14 agosto 2011

vecchio antico

Vecchio sentire assorto
il tempo assorbe l'ombre
che più non cogli-
Vecchio sentire chiuso
lo spazio trascina il corpo
e tutta l'aria intorno.
Segreti dietro il legno vecchio,
ricordi d'argento imperlano il muro e la siepe,
s'apre il sapere al suo riposo.







mercoledì 10 agosto 2011

estate

Sembravano steli affranti dal madido caldo
ossimori inesplorati
e artefatti grafiti,
ma la semplice mano s'inclina
nel fresco vento
dove s'intreccia la trama, il tessuto d'erbe;
assonnate le foglie dei tigli ombreggiano
il corpo disteso,
il giardino odoroso,
il glicine verde.
Corre il tempo
e tra gli olivi
porta con sé l'estate.




martedì 9 agosto 2011

giochi

S'accartoccia il filo odoroso
nel pieno sentire
fievole sospiro d'ortensia e di giunchiglia,
di ranuncolo
presa la sera nel suo
venire quieto.